Cavallette in Romagna

Questo 2022 è stato caratterizzato da un inverno senza pioggia e da una primavera molto calda e l’inizio di questa estate non è per niente rosea.

Alcune aziende agricole della Romagna nella valle del Bidente e del Savio stanno vivendo un’invasione di cavallette che sta distruggendo una importante percentuale di raccolto. La proliferazione di questi insetti infestanti è dovuta alle temperature anomale di questa primavera (la più calda degli ultimi 70 anni) e ad un inverno poco piovoso.

I raccolti più colpiti sono quelli di grano, ortaggi, foraggi ed erbe mediche; gli agricoltori sono costretti ad anticipare i raccolti o a destinarli all’alimentazione animale.

La speranza è che gli uccelli, predatori naturali delle locuste, riescano a contenere l’invasione che parte dalle campagne abbandonate a causa degli aumenti sul costo del carburante e dei prodotti agricoli.

Questa situazione ha un impatto non indifferente sulle imprese agricole che devono affrontare  anche la difficile crisi idrica di questo periodo.

 

Continuate a seguirci sui nostri canali social FacebookInstagramPinterest e Twitter!

Fonte: italiafruit.net,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.